Menù Principale

Chiesa di San Francesco d’Assisi

🇮🇹 La chiesa di Santa Maria degli Angeli, detta comunemente chiesa di San Francesco d’Assisi, dal nome del convento al quale era annessa, venne costruita nel 1596. La data è riportata sul portale della chiesa insieme all’emblema francescano.

L’ingresso è costituito da un piccolo portico di colonne monolitiche in pietra arenaria. Su di esse un tempo poggiava un piano sopraelevato che permetteva di accedere ad una cantoria, oggi scomparsa.

La chiesa è costituita da un’unica navata, in fondo alla quale, al di sopra dell’altare, si trova un maestoso dipinto attribuito ad Antonio Catalano. Il soggetto del dipinto è la Vergine Maria con gli angeli, attorniata da alcuni santi francescani; spicca nella sua luminosità la sfarzosa cornice di legno dorato a grande rilievo.

Nella prima cappella, posta a sinistra della navata, si trova una magnifica statua del SS. Crocifisso, scolpita nel 1644 dall’artista frate Innocenzo da Petralia Soprana, al secolo Giovanni Calabrese. Nella nicchia centrale della cappella si trova la statua lignea della Vergine Piangente, attribuita allo sculture Giuseppe Leone.

Lungo la parete destra della chiesa, invece, sono posti degli altari, all’interno dei quali si possono ammirare progressivamente: una statuetta in marmo bianco della Madonna di Trapani dell’artista Nino Pisano; una tela ridipinta di Due santi francescani; una tela che raffigura Santa Rosalia con lo sfondo di una veduta su Palermo.

Alla chiesa è annesso un chiostro, una cui parte si trova all’interno di un edificio privato. Il chiostro conserva a tratti l’antica pavimentazione in cotto e nell’edificio al suo interno si trova il Museo degli angeli.

FONTI:

Nicola FazioTerra di S.Angelo (ed. Pungitopo)

Achille CaldareraS.Angelo (Cenno Storico)

Daniele TranchidaSotto il Mantello dell’Abbazia

Basilio SegretoArchivio Storico Santangiolese

🇬🇧 The church of Saint Mary of the Angels, commonly known as the church of St. Francis of Assisi  for it is named after the convent to which the church was annexed, was built in 1596. The date is engraved on the portal together with the well-known coat of arms, symbol of Franciscans.

The church can be accessed through a small portico adorned with monolithic columns made of sandstone. Originally, such columns used to support an additional storey from which it was once allowed to enter a choir that no longer exists.

Inside the church, which consists of a single nave, stands out a majestic oil painting on canvas, placed behind the altar, attributed to Antonio Catalano and decorated with a sumptuous gilded wooden frame in high relief representing St. Mary of the Angels amongst other Franciscan saints.

In the first chapel on the left-hand side, you can admire a magnificent wooden statue of the Holy Crucifix sculpted in 1644 by the friar and artist Innocenzo from Petralia Soprana, born as Giovanni Calabrese. The central niche of the chapel hosts instead a wooden statue of the Weeping Virgin attributed to the sculptor Giuseppe Leone.

In the altars located along the right-hand wall you can admire a white marble statue of the Madonna of Trapani by Nino Pisano, a repainted canvas representing two Franciscan saints and another one depicting Santa Rosalia with a view of Palermo in the background.

Annexed to the church is a cloister, partly located inside a private building, that preserves part of the ancient terracotta flooring. The structure also houses the Museum of Angels.

Traduzione a cura di Maria Diletta Fazio, Francesca Cortolillo e Alessia Bertolone


العربية简体中文EnglishFrançaisDeutschItaliano日本語PortuguêsРусскийEspañol